E+G in pillole

Per chi ha fretta:

Istruzioni

  1. Mettere sul fuoco una pentola con 4/5 litri d’acqua e portare a circa 68 gradi
  2. Mettere in infusione i malti macinati e mescolare qualche minuto, infine coprire la pentola e lasciare in infusione per 60 minuti.
  3. [VARIANTE secondo alcune guide: mentre si attende il termine dell’infusione prendere l’estratto di malto (liquido o secco) e toglierne circa 500 grammi. Sciogliere il resto in una pentola con 8 litri d’acqua calda e portare a ebollizione per 5/10 minuti. Raffreddare poi velocemente e quando scende sotto i 30 gradi mettere a riposare nel fermentatore.]
  4. Intanto scaldare altri 5 litri d’acqua a 70 gradi.
  5. Filtrare i malti macinati con un colino o un canovaccio dentro a una bacinella o direttamente nella pentola da usare per la bollitura.
  6. Lavare le trebbie versando i 5 litri di acqua scaldata sui resti del malto direttamente nella stessa pentola per la bollitura (fase di sparging). Eventualmente rabboccare fino a raggiungere 10/12 litri. NON scendere mai sotto i 6 litri.
  7. Portare il mosto a ebollizione aggiungendo e facendo sciogliere tutto l’estratto di malto [oppure se avete seguito la variante, sciogliete ora nel mosto i 500 grammi circa di malto tenuti da parte] e lasciar bollire 5 minuti.
  8. Aggiungere il primo luppolo.
  9. Dopo 30 minuti dall’aggiunta del primo luppolo aggiungere il secondo luppolo.
  10. [FACOLTATIVO] Dopo altri 15 minuti eventualmente aggiungere altri aromi o erbe aromatiche.
  11. Dopo 20 minuti dall’aggiunta del secondo luppolo aggiungere il terzo luppolo.
  12. RAFFREDDAMENTO: Terminata la bollitura (65 minuti in totale) far raffreddare il mosto fino a 20/22 gradi nel più breve tempo possibile.
  13. TRAVASO: Travasare lentamente il mosto nel fermentatore [nel fermentatore se si è deciso di seguire la variante del punto 3 ci sarà il malto già messo a riposare in precedenza]. Al termine della bollitura sul fondo della pentola si sarà depositato uno strato di proteine che NON bisogna travasare. Il travaso risulta quindi un passaggio molto delicato che può essere eseguito principalmente in due modi:
    • Mash tun o pentola con filtro bazooka
    • Utilizzare del tubo crystal con calza filtrante e sfruttare l’effetto sifone per pescare dalla pentola.
  14. Una volta raffreddato il mosto rimuovere i luppoli.
  15. A questo punto aggiungere acqua fredda fino ad arrivare ai 23 litri.
  16. Mescolare molto bene e prelevare un campione per il calcolo della OG.
  17. Quando la temperatura è tra 20 e 22 gradi aggiungere il lievito.
  18. Mescolare bene per 30 secondi con la paletta.
  19. Tappare il fermentatore e inserire il gorgogliatore!

Per chi invece NON ha fretta 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *