Luppolo sotto vuoto e congelato

La conservazione del luppolo sotto vuoto è forse una delle più comuni forme di conservazione del luppolo essiccato.

Solitamente la conservazione avviene in buste scure, con fogli di alluminio o argentati (ad uso alimentare), per evitare l’esposizione alla luce. Ma altrimenti possono essere usati i comuni sacchetti da sotto vuoto.

La conservazione avviene solitamente in frigorifero, anche se alcuni indicano una conservazione in congelatore… Ogni parere è benvenuto…

In alternativa è possibile pressare i coni all’interno di contenitori rigidi (barattoli) a chiusura ermetica (senza però esagerare nella pressione) da riporre poi in frigorifero o in congelatore.

Personalmente credo che una piccola parte dell’ultimo raccolto proverò a metterla sottovuoto da fresca e poi al riparo da luce e calore per vedere come si comporta.

Anche la conservazione in congelatore di coni freschi e non pressati sarà un esperimento interessante.

 

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *